cimiteri di appartenenza

AMA, attraverso la Direzione Cimiteri Capitolini, gestisce a Roma gli 11 cimiteri comunali, che hanno un’estensione territoriale complessiva di oltre 250 ettari.

I tre cimiteri principali Verano, Flaminio-Prima Porta e Laurentino, definiti “maggiori”, sono i più estesi; gli altri otto, classificati come “minori”, sono i cimiteri di Ostia Antica, San Vittorino, Isola Farnese, Castel di Guido, Cesano, Maccarese, S. Maria del Carmine-Parrocchietta, S. Maria di Galeria.

L' appartenenza a uno dei suddetti cimiteri  dipende dalla zona in cui è residente il defunto o il richiedente.

Nel caso in cui non vi sia disponibilità nel cimitero di competenza, le sepolture avvengono nel Cimitero Flaminio-Prima Porta, ad eccezione dei residenti nel Municipio X (ex Municipio XIII) che fanno capo al Cimitero Laurentino.

Il Cimitero Monumentale del Verano è chiuso a nuovi ingressi. E' attualmente riservata la sepoltura solo per:

- gli aventi diritto alla sepoltura in manufatti esistenti o tombe private;

- defunti che abbiano onorato con la loro vita e la loro opera la città di Roma in Italia e nel mondo, oppure persone decedute in circostanze che abbiano profondamente commosso l'opinione pubblica o che si siano distinte, all'atto della morte, per straordinari meriti civici. In tal senso l'autorizzazione alla sepoltura nel Cimitero Monumentale del Verano deve essere deliberata dall'Amministrazione comunale;

- urne cinerarie e cassette ossario, indipendentemente dal Municipio di residenza del defunto o del richiedente.

La sepoltura delle ceneri può essere concessa agli aventi diritto in qualsiasi cimitero comunale:

- presso il cimitero Flaminio dal 1990 è disponibile un campo apposito per la sepoltura a terra dei bambini fino a 10 anni e dei feti che hanno avuto un funerale. E’ inoltre disponibile un campo specifico a cui sono destinati i “prodotti del concepimento” o i feti che non hanno avuto onoranze funebri perché sepolti su semplice richiesta dell’ASL di competenza;

- presso il cimitero Laurentino è presente dal gennaio 2012 il “Giardino degli Angeli”: uno spazio espressamente dedicato alla sepoltura dei bambini mai nati (prodotti del concepimento o feti).

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *